info@hoteltermebologna.comSCRIVICI | +39 049 8669499CHIAMA

I benefici della fangoterapia sono, da sempre, riconosciuti a livello europeo, e ultimamente i nostri fanghi, sono stati dichiarati come i “migliori al mondo”. 
Il Centro Studi Termali Pietro d’Abano, che già collabora da tempo con l’Università di Padova, e l’Orto Botanico di Padova (il più antico orto botanico universitario al mondo) hanno deciso di unire le proprie forze per studiare in maniera più approfondita le caratteristiche dei fanghi termali e le loro straordinarie capacità curative.

Ma come avviene il processo di Maturazione del fango termale?
L’argilla (che poi diventerà fango) viene estratta dal fondo dei laghetti termali di Lispida e Arquà Petrarca; viene filtrata e depurata e messa a maturare nell’acqua termale, in speciali vasche all’aperto, presenti all’interno di ogni hotel termale, come il nostro.
Dopo circa 60 giorni di esposizione alla luce solare e grazie alla temperatura e alla composizione dell’acqua termale, il processo di maturazione è avviato e si sviluppa una speciale microflora (cianobatteri e microalghe) dalla straordinaria potenza antinfiammatoria. Ed è proprio uno dei cianobatteri maggiormente presenti nei fanghi termali di Abano (ETS-05), che produce più sostanze antinfiammatorie e che hanno permesso al nostro fango di ottenere il BREVETTO EUROPEO e la certificazione di “Farmaco Naturale”.

Una preziosa collaborazione quella tra l'orto Botanico e il Centro Studi Termali che, oltre a dare nuova linfa alla ricerca scientifica, favorirà anche la conoscenza su queste importanti molecole e, ambito molto interessante anche per noi albergatori, la promozione del territorio dei Colli Euganei.